L'amore non passa mai

Facendo la spesa la signorina Valeria sente un uomo che urla. Pensa che sia successo una cosa grave e va nella direzione da dove viene il rumore. Guardando l'uomo, Valeria lo riconosce. È Pado, un vecchio amico di scuola di tanti anni fa. Non si sono più visti da tanto tempo. Parlano insieme e anche delle loro professioni che hanno ora e quello che volevano fare quando erano ancora bambini. Pado voleva diventare astronauta, ma adesso è fabbro. Valeria invece voleva diventare veterinaria ed è riuscita a farlo. Pado domanda a Valeria se vuole andare a bere un caffè assieme a lui. "No, scusami. Ho un appuntamento tra poco. Ma è stato bello rivederti." Si lasciano e Valeria compra ancora rapidamente alcuni fiori. Va alla casa, disfa la spesa e poi scopre improvvisamente un piccolo foglietto fra i pomodori e il formaggio. Sul fogliette c'è scritto: "L'incontro è stato molto bello ma troppo corto. Hai voglia di incontrarmi la prossima settimana? Chiamami per favore! 081-781-19-91, Paolo." Valeria deve sorridere un po' e riflette. Guarda il calendario indiano dove c'è raffigurata una tigre. È affondata nell'immagine e pensa ai vecchi tempi con Paolo. Decide di chiamarlo e di fare un appuntamento con lui.


La settimana dopo stanno seduti al caffè Paradiso e bevono una limonata. Si ricordano dei vecchi tempi quando erano teenagers e non volevano mai andare a casa dopo la scuola. L'ambiente della sera d'estate era troppo bello per stare dentro. Ma i loro genitori si arrabbiavano spesso. Ma i due volevano godere il tempo che avevano insieme dopo la scuola. Gli vengono in mente tanti ricordi e devono dire che è bello che si sono incontrati di nuovo dopo tanti anni. Verso sera decidono di andare a mangiare qualcosa insieme per terminare il bel pomeriggio.